Una visita culturale nei luoghi più importanti della città, una passeggiata tra i vicoli colorati ed infine la mostra di Yves Sanit Laurent ai giardini Majorelle, in cui ho lasciato il cuore…
Il secondo giorno la città non smetteva di affascinarmi, lo sguardo si perdeva tra i mille oggetti esposti per le vie brulicanti di negozietti tipici mentre da lontano si sentivano i bambini suonare i tamburi… Arrivati poi ai giardini, è stato come entrare in un’ oasi di pace, in cui tutto volevi fuorchè andare via, la mostra degli abiti storici di YSL poi, ha reso tutto ancor più interessante… E’ stato davvero favoloso rivivere la storia del grande stilista attraverso gli abiti di tipico stile nordafricano, stile che lo influenzò moltissimo grazie ai suoi colori ed alla sua luce… Erano quarataquattro i modelli esposti, descritti da altrettante fotografie e documenti e tutto era diviso per aree tematiche : I colori, l’Africa sognata e l’ispirazione. (Questa mostra arriverà anche a milano!) Purtroppo all’interno non era possibile fare fotografie ma penso che valga decisamente la pena andare a dare un’occhiata dal vivo, quando sarà in Italia ovviamente 🙂 I giardini invece penso che non fossero nella loro forma migliore essendoci pochi fiori, ma il verde acceso intervallato da questo “blu majorelle” (di cui mi sono innamorata) creava un’atmosfera onirica! 
(my favourite photo is this : )
(wearing: H&M jeans, zara shirt, h&m leather jacket, chanel pumps, prada bag)