Ed ecco dopo un po’ di ritardo il primo post sul mio fantastico viaggio! Marrakech è una città che inconsciamente ti ruba il cuore
Sono rimasta piacevolmente colpita da quella realtà che nulla ha a che fare con la nostra, dalle persone cordiali e ovviamente dai colori accesi che rallegrano l’atmosfera… Ho imparato moltissime cose riguardanti la cultura marocchina, i loro modi di vivere, le loro tradizioni, la moda… Ora capisco perchè Yves Saint Lauren era tanto innamorato di questo posto! Qui alcune foto che ho scattato il primo giorno appena arrivata; i miei outfit saranno sempre comodi e pratici, camminando tutto il giorno per le vie della medina indossare dei tacchi sarebbe sato un suicidio 😉  Passeggiando tra le vie labirintiche brulicanti di angoli interessanti, ho scoperto un negozietto che mai mi sarei aspettata di trovare: una botique con abiti fatti interamente a mano di una qualità eccellente, modelli tipicamente marochini e  non… Lo stilista che ho avuto il piacere di conoscere, ha collaborato con Giorgio Armani e vanta clienti come Naomi Campbell. Mi ha mostrato le sue creazioni, le migliori di tutta Marrakech, e non ho resistito nel comprare una giacca (simile a quella color verde militare che vedete nelle foto!) che vi mostrerò magari negli outfit futuri!! Un elemento cardine nella cultura marocchina è il tappeto, che viene realizzato a mano (sì, il Marocco basa tutta la sua economia sull’artigianato) e che viene colorato con colori naturali, nelle foto vedete una donna mentre ne sta creando uno! Il clima invece era l’ideale (a parte un giorno in cui la temperatura è salita a 30 gradi e al sole faceva davvero troppo caldo!) ed ho colto l’occasione per indossare il mio nuovissimo foulard di Alexander Mcqueen della collezione primaverile, che ne pensate? …Auguro una buona domenica a tutti! 
(wearing: Diesel jeans, Zara cardigan, Alexander Mcqueen foulard, All star converse shoes, H&M ring and bracelet, Accessorize earrings, Chantecler silver ring, Louis vuitton bag, little Prada teddy bear)